Archivi per la categoria: Uncategorized
Annunci

[uso di questo post per segnalare ad altri e per prendere appunti personali da ricerche che sto facendo sul mondo del turismo sui vari canali digitali]

1. ITB WORLD TRAVEL TRENDS REPORT 2010-2011
il 50% dei turisti usa internet per le prenotazioni
il 40% dei turisti ha uno smartphone e il 40% di questi lo usa per ricerca informazioni in viaggio e per gestire le prenotazioni
il 41% dei turisti americani è travel social fans
il 52% dei turisti americani usa i social per discutere della meta della prossima vacanza

2. applicazione iphone “augmented reality browser”: acrossair

3. “Grazie, prego, scusi… tornerò (forse)” : articolo estratto da Rivista del Turismo, 4(10), pp. 4-12, Touring Club Italiano.
motori di ricerca e booking online

4.  futuro (?)

5. presentazione sul tema “Nuovi Media nella Comunicazione Turistica“: supporto e soluzioni per tutte le fasi del processo (pre-consumption, consumption, post-consumption)

6. video e social media nel mondo del turismo: Video&tourism june2010 last

fonte di ispirazione di questa prima ricerca: BEANBOL

Web Analytics is the measurement, collection, analysis and reporting of internet data for the purposes of understanding and optimizing web usage.

by Web Analytics Association

Zynga ha creato un nuovo gioco per Facebook: Cityville.
la notizia incredibile non è tanto che ci sia un nuovo gioco, ma che il gioco non è ancora on line e ha già 19.812 fan

come si usa:
Check-in: quando si entra in un locale, negozio, ristorante, ufficio, supermercato, stazione si può effettuare il check-in.
Tips: oltre a piantare la mia bandierina posso inserire una recensione sul luogo, oppure un consiglio, una recensione, o un semplice commento.
Badge: solo le spilline che si danno ai boyscout, ossia i riconoscimenti rilasciati all’utente in base alle attività che fa (numero di check in, di consigli, ecc…). Ci sono inoltre badge standard e badge speciali (ad esempio creati ad hoc per un evento).
Mayor: la persona che frequenta di più un locale, ne diventa il sindaco. Parte ludica che dovrebbe stimolare la competitività.

Brand online su Foursquare:
* link molto interesting dove te li elenca anche con una sorta di classifica FANPAGE LIST FOURSQUARE BRANDS

* post del blog di una tipa che ne ha raccolti un po’ e nei commenti se ne trovano altri ERICA SWALLOW

Cosa possono fare le aziende e cosa hanno già fatto:
Offerte speciali: ad esempio facendo un certo numero di check-in si ha accesso ad uno sconto o ad una promozione. (aumento brand awareness e fidelizzazione del cliente)
L’azienda crea una lista di posti che consiglia.

spiega di foursquare in persona che dice che si può fare: http://foursquare.com/businesses/

Esempi:
Coin: se ti trovi vicino ad un Coin store, c’è un alert che ti dice “offerta speciale: Coincard Easy è in omaggio per i mayor!”.
Benetton: ha aperto un profilo in occasione dell’inaugurazione del primo store londinese.
Starbucks: ha creato un proprio badge e dopo 5 check-in in un locale Starbucks si può diventare “baristi” con la possibilità di ricevere degli sconti sulle ordinazioni nel locale.
History Channel per lanciare una nuova serie ha creato un badge in edizione limitata. Ai primi utenti che avrebbero effettuato un check-in una località, avrebbe permesso di scaricare dei contenuti gratuiti.
Domino’s Pizza premia i sindaci dei propri ristoranti nel Regno Unito con la pizza gratis. Tutti gli altri clienti che effettuano il check-in hanno un contorno gratis.
BART per incentivare l’utilizzo della metro ha creato dei badge specifici e ha messo in palio dei buoni sconto.

nel mondo del fashion hai:
1. Jimmy Choo: pagina foursquare + articolo
2. Louis Vuitton: pagina foursquare + articolo
3. Marc Jacobs: pagina foursquare + articolo